Le parole per dirlo

In punta di penna

Una Settimana di Racconti

Una settimana di racconti

Diceva Aldo Carotenuto che l'opera di cui siamo grandi artisti, i veri maestri, è la nostra individualità, quell'arte di diventare se stessi. Tuttavia la logica collettiva non incoraggia quest'arte ma predilige piuttosto il mantenimento dell'uniformità perché vede nelle diversità e nella differenziazione l'incombere di una minaccia (A. Carotenuto - Amare tradire, Bompiani).

Le coautrici si riconoscono in questa riflessione che pongono a suggello del loro lavoro, Storie e Favole tenute insieme dai mandala.
“Quando si legge – affermano - si ascoltano le parole che sono già dentro ciascuno di noi, ma non sempre si riesce a esprimerle o a condividerle. Il mandala favorisce il guardare dentro di sé e ne libera le emozioni più intime, in una ricerca di sé, affascinante e significativa”.
I mandala sono dunque un invito all'introspezione, all'ascolto di sé, alla conoscenza dei propri stati d'animo e alla trasposizione di tutto questo mondo emozionale in percorsi grafico-pittorici, per ripercorrere elaborativamente i contenuti letti o ascoltati.
Il libro contiene tre favole e quattro storie e, per ognuna di esse, appositamente preparati da Francesco Vespoli, sono abbinati due mandala, uno di livello concreto (uso di colori) e l’altro di livello simbolico-astratto (uso di concetti e simboli). Le favole sono adatte a tutti (grandi e piccoli), le storie più per lettori adulti: ma il lavoro con i mandala permette di accorciare le distanze d’età, di prender confidenza ed esplorare – attraverso i protagonisti e le trame - i territori dell'identità, della convivenza, della diversità, della solidarietà e di altri temi ancora. La raccolta di racconti diviene allora uno strumento ludico, didattico ed educativo, utilizzabile in famiglia (la buona abitudine della favola prima di dormire!), a scuola e in ogni aggregazione ove vi siano giovani in formazione (centri, comunità, oratori, associazioni, extra-scuola, ecc.).

Simbolismo del mandala

Una settimana di racconti

Ogni storia termina con la proposta di un mandala, un disegno appositamente costruito per facilitare processi personali di ricerca (o scoperta) di pensieri, sentimenti e convincimenti che la lettura o anche l'ascolto dei testi hanno sollecitato.
Il mandala, attraverso simboli quali cerchi, quadrati e altre figure, è la rappresentazione grafica dell'universo e delle forze della natura armonicamente connesse tra loro.
Il disegno si compone di una cornice esterna con quattro punti periferici (porte) che si connettono al centro lungo percorsi bidirezionali di significato e di riflessione.
Concreto e astratto si interfacciano negli oggetti-simbolo delle “porte” per far ripercorrere i contenuti della favola e del racconto oppure per scoprire altri significati.
La risultante è l'avvio di un dialogo individuale o a più voci, con se stesso o con gli altri, ricco di significati vecchi e nuovi.

Lavorare con il mandala 1 (colori e tratti)

Si parte dal cerchio più esterno dei quattro concentrici che compongono la cornice del mandala, li si attraversa tutti, si entra in una delle quattro porte, si percorre il tratto costituito dai tre cerchietti in fila che portano al centro del mandala; dal centro si ripete la sequenza per le altre tre porte. Ogni zona attraversata, a partire dalla cornice a tre cerchi, viene riempita con un colore liberamente scelto (pastelli, matite, a cera, tempere; meno adatti i pennarelli perché non consentono le sfumature). Completata la coloritura del mandala, seguono l'osservazione, la discussione e il confronto su quanto fatto (le sequenze di lavoro scelte, i colori utilizzati in associazione ai concetti, le tonalità e le sfumature eseguite, il tratto impiegato, i sentimenti provati, ecc.)

Lavorare con il mandala 2 (concetti e simboli)

In altro momento separato dal lavoro con il mandala 1, o a seguire dopo la coloritura e la discussione del primo mandala, si può utilizzare il mandala 2 come approfondimento o verifica dei concetti espressi e discussi. Per ogni cerchio del mandala 2 va individuato e inserito un simbolo che rappresenti la parola-stimolo associata. Segue poi l'osservazione, la discussione e il confronto su quanto fatto, anche in riferimento al mandala 1.

Come acquistare il libro

Per ricevere il libro a domicilio effettuare un versamento (esente da commissioni bancarie) di euro 12,00 (10,00 per copia + 2,00 per spese di spedizione) a: Banca Popolare Pugliese Filiale di Casarano, Codice IBAN: IT 84 G 05262 79520 CC0021070000 specificando nella causale: UNA SETTIMANA DI RACCONTI e l’indirizzo completo ove ricevere quanto richiesto.

Pubblicazioni

Tu sei qui Elenco Pubblicazioni Una Settimana di Racconti